Oggi il SUV, domani la berlina: le nuove sfide di Lamborghini

7


Il Suv verrà ufficialmente presentato il prossimo 4 dicembre proprio a Sant’Agata Bolognese. Mentre per la berlina è necessario aspettare il 2021

C’è grande attesa per l’esordio del nuovo Suv Urus che verrà svelato nella storica sede di Sant’Agata Bolognese a dicembre. Inoltre continuano i lavori per l’ampliamento dello stabilimento di produzione, passando dagli attuali 80.000 a 150.000 metri quadri, con il raddoppio della capacità produttiva a quota settemila unità l’anno.

La scocca del nuovo Lamborghini Urus sarà in carbonio e alluminio. Il motore V8 twin turbo dovrebbe sprigionare una potenza di almeno 650 cavalli. Per il 2019 è prevista una versione ibrida. Il ritmo di produzione del nuovo Suv è previsto in mille unità per il 2018 e in 3.500 unità nel 2019, come annunciato dai vertici della società.

Guardando più lontano, il CEO Stefano Domenicali starebbe pianificando il lancio di una berlina. Quattro posti, quattro porte, motore in posizione anteriore e piattaforma MSB del Gruppo Volkswagen, per intenderci la stessa utilizzata per Porsche Panamera e per Bentley Continental GT.

Urus dovrebbe garantire i profitti necessari per l’investimento richiesto per la realizzazione della nuova berlina. Intanto Lamborghini gode di un’ottima salute: il 2015 e il 2016 sono stati anni che hanno visto una crescita del fatturato, infrangendo record su record. Nei primi sei mesi del 2017 ha fatto registrare un ulteriore aumento delle vendite mondiali del 4%. In particolare la Huracan si conferma sul il suo successo sul mercato con un +2%, mentre la Aventador, ha superato le settemila unità vendute, diventando sempre di più top di gamma con il nuovo modello S Roadster presentato al Salone di Francoforte.

L’articolo Oggi il SUV, domani la berlina: le nuove sfide di Lamborghini proviene da CronacaQui – Motori.



Leggi la notizia completa